Menu
Cerca
English

Scuola di Robotica

Scuola di Robotica

20/04/2017 - Notizie, Progetti

Il progetto Sun prosegue con i laboratori nelle scuole e la app

Il progetto Sun prosegue con i laboratori nelle scuole e la app

Il progetto Sun, finanziato dalla Regione Liguria con capofila Scuola di Robotica è dedicato a progettare e impiegare una app per contrastare il cyberbullismo. Corsi e laboratori nelle scuole con le tecniche del Teatro dell'Oppresso.

CHE COSA: Il progetto Sun è entrato nella fase finale della realizzazione della app e dello svolgimento dei  laboratori nelle scuole. La app è conclusa: è stata realizzata dagli stuenti dellìIstituto Montale con la supervisione di Scuola di Robotica.

OBIETTIVI: Obiettivo dei laboratori SUN è formare un gruppo di giovani in grado di operare all'interno e fuori della scuola come punti di riferimento, secondo la metodologia del peer-to-peer e del mentoring, per l'informazione e la consulenza di base sulle tematiche della sicurezza in rete e la riduzione del rischio.

Tra i risultati del progetto: 1) La app Sun, dedicata a monitorare il ciberbullismo nei suoi vari spetti e dedicata ai giovani; 2) una metodologia di laboratori interattivi con gli studenti delle scuole che possa essere utlizzata anche a fine progetto dai docenti interessati.

PER CHI: tutti (in particolare docenti e studenti)

LA APP: la app di Sun è stata progettata insieme da Scuola di Robotica e da una classe di docenti e studenti dell'Istituto Montale di Genova.

I LABORATORI: i laboratori stanno concludendosi, e sono stati realizzati in varie città della Regione Liguria. Sono strutturati secondo la metodologia del Teatro Forum, sviluppata e testata dal Teatro dell'Oppresso, tecnica impiegata spesso nella gestione dei conflitti.

I lboratori hanno coinvolto soprattutto le studentesse e gli studenti che evavano partecipato alla prima fase nell'anno scolastico 2015- 2016. Obiettivo dei laboratori curati da Scuola di Robotica nell'a.s 2016-2017 è stato formare un gruppo di giovani in grado di operare nella e fuori della scuola come punto di riferimento, secondo la metodologia del peer-to-peer e del mentoring, per l'informazione e la conoscenza di base delle tematiche della sicurezza in rete e della gestione del rischio, per aiutare compagni di scuola, o colleghi della stessa età.

Per ogni scuola/classe sono state svolte quattro ore di laboratori suddivise  in due puntate. Le attività hanno seguito la metodologia interattiva del Teatro dlel'Oppresso, impiegata ormai in varie situazioni dove occorre gestire i conflitti.

 

 

 

 

 

tags:

Firewall, Roboetica, Scienza&Società