Menu
Cerca
English

Scuola di Robotica

Scuola di Robotica

28/05/2017 - Notizie, Progetti

Torino, 18-22 maggio 2017: Il progetto Ogeima al Salone del Libro

Torino, 18-22 maggio 2017: Il progetto Ogeima al Salone del Libro

Al Salone del Libro 2017, a Torino il pubblico sarà coinvolto in una ricerca sociologica che, mediante questionari ad hoc, raccoglierà le conoscenze, opinioni, scelte e preferenze in tema di uso di robot in ambienti popolati da umani.

Il video delle attività di Ogeima al Salone del Libro di Torino sulla pagina Facebook del Progetto.

Tantissime persone incontrate, intervistate e sopratutto una altissima partecipazione ed attenzione ai contenuti del progetto.

https://www.facebook.com/ogeimastory/?fref=ts

 

Progetto OGEIMA Story - Robot, Umani, relazioni

Il Progetto OGEIMA Story – Storie di robot umani e relazioni, presentato dalla Fondazione ECM - Esperienze di Cultura Metropolitana – di Settimo Torinese in partnership con Scuola di Robotica e la compagnia teatrale Faber Teater è tra i progetti vincitori del bando ‘ORA! Linguaggi contemporanei, produzioni innovative’ della Compagnia di San Paolo

Il Progetto Ogeima Story si inserisce nel filone dell’innovazione culturale con particolare riferimento ai nuovi linguaggi contemporanei, alle produzioni innovative e alla comunicazione della scienza, utilizzando e favorendo lo sviluppo interdisciplinare tra teatro, tecnologia, robotica, sociologia, filosofia in un intreccio collaborativo tra discipline umanistiche e scientifiche.

Al Salone del Libro di Torino (18-22 maggio 2017), prenderanno avvio queste attività di coinvolgimento. Il pubblico che visiterà il Salone del Libro sarà coinvolto in una ricerca sociologica che rappresenterà il primo momento di confronto su queste tematiche. Chiederemo al pubblico mediante questionari ad hoc di indicare le proprie conoscenze, opinioni, scelte e preferenze in tema di uso di robot in ambienti popolati da umani.

Dalla rielaborazione di tutte queste tracce nascerà il testo teatrale che sarà poi portato in scena nei prossimi mesi e che rispecchierà gli impatti percepiti dai destinatari delle nuove tecnologie nella vita quotidiana, sia in termini di rischi che di opportunità.

Obiettivo del progetto è riflettere sulla relazione tra uomini e tecnologie e tra uomini e macchine con tecniche di partecipazione, quali il teatro e le tecniche partecipative. Ma non si tratterà di uno spettacolo tradizionale, poiché il testo teatrale finale scaturirà ed emergerà dal coinvolgimento diretto delle persone che quotidianamente si confrontano con gli oggetti tecnologici. Attraverso l’applicazione di tecniche di scrittura collaborativa, ricerche sociologiche e altri strumenti di rilevazione e coinvolgimento, il Progetto OGEIMA Story prenderà forma proprio attraverso la rilevazione, rielaborazione e discussione dei timori, aspettative, opinioni delle persone (gli esseri umani) rispetto alla diffusione nella società della robotica.

Ogeima è una delle mosse determinati del gioco del Go, un antico gioco di origine cinese. Ogeima è il compromesso, un po’ come accade spesso nelle relazioni umane. Se per giocare al Go occorre conoscere il linguaggio del gioco, analogamente uomini e macchine per dialogare devono condividere i rispettivi codici comunicativi e, in qualche modo, definire le reciproche posizioni sulla ‘scacchiera’, sul palco e nella vita nel rispetto delle opposte esigenze di prossimità e influenza remota.

Perché, in fondo, solo la relazione di dialogo e condivisione di linguaggi e codici comunicativi può permettere la piena comprensione reciproca. Tra uomini e macchine, ma non solo.

Con il sostegno di Compagnia di San Paolo - Ora! Linguaggi Contemporanei. Produzioni Innovative

 

tags:

Divulgazione, Scienza&Società