A cura di Scuola di Robotica

Alessandro Bergallo: Tre recite di un Amleto pop con robot

Tre recite di un Amleto pop con robot

Alessandro Bergallo, su script di Begnini e Bergallo, ha recitato e gestito tre rappresentazioni durante l’inaugurazione della Finale della NAO Challenge (Zagarolo Innovation Center, Zagarolo, Roma, 13 aprile 2019).

Andrea Begnini e Alessandro Bergallo hanno impostato una edizione breve dell’Amleto di Shakespeare con due novità: la partecipazione diretta del pubblico e l’aggiunta di un singolare attore, il robot Pepper, che ha svolto il ruolo di Yorick, il teschio del giullare di corte amato da Amleto bambino e che egli, ora adulto e combattuto dalla missione impostagli dal fantasma del padre assassinato, ritrova nel cimitero dove stanno sotterrando l’infelice Ofelia.

Alessandro Bergallo ha chiamato il pubblico a recitare i ruoli di Amleto padre (assassinato), di Claudius (lo zio di Amleto, assassino del padre), di Gertrude (la madre di Amleto, andata in moglie a Claudius); di Ofelia, di Polonio (il consigliere di corte).
Per le tre recite, Bergallo – che ha rappresentato il suo Amleto tre volte, nella sala dell’Innovation Center di Zagarolo Roma – ha dialogato con un altro singolare attore, Pepper.
Pepper ha funzionato sulla scena da “voce critica”, intervenendo con Bergallo in alcuni passaggi che hanno spesso strappato risate dal pubblico.

Leggete l’intervista completa ad Alessandro Bergallo qui in allegato.

 

 

 

Alessandro Bergallo sull’Amleto con robot Pepper (0.26 MB)

tags:

Divulgazione, Raccontare i robot, Scienza&Società

A cura di Scuola di Robotica

Alessandro Bergallo: Tre recite di un Amleto pop con robot

Tre recite di un Amleto pop con robot

Alessandro Bergallo, su script di Begnini e Bergallo, ha recitato e gestito tre rappresentazioni durante l’inaugurazione della Finale della NAO Challenge (Zagarolo Innovation Center, Zagarolo, Roma, 13 aprile 2019).

Andrea Begnini e Alessandro Bergallo hanno impostato una edizione breve dell’Amleto di Shakespeare con due novità: la partecipazione diretta del pubblico e l’aggiunta di un singolare attore, il robot Pepper, che ha svolto il ruolo di Yorick, il teschio del giullare di corte amato da Amleto bambino e che egli, ora adulto e combattuto dalla missione impostagli dal fantasma del padre assassinato, ritrova nel cimitero dove stanno sotterrando l’infelice Ofelia.

Alessandro Bergallo ha chiamato il pubblico a recitare i ruoli di Amleto padre (assassinato), di Claudius (lo zio di Amleto, assassino del padre), di Gertrude (la madre di Amleto, andata in moglie a Claudius); di Ofelia, di Polonio (il consigliere di corte).
Per le tre recite, Bergallo – che ha rappresentato il suo Amleto tre volte, nella sala dell’Innovation Center di Zagarolo Roma – ha dialogato con un altro singolare attore, Pepper.
Pepper ha funzionato sulla scena da “voce critica”, intervenendo con Bergallo in alcuni passaggi che hanno spesso strappato risate dal pubblico.

Leggete l’intervista completa ad Alessandro Bergallo qui in allegato.

 

 

 

Alessandro Bergallo sull’Amleto con robot Pepper (0.26 MB)

tags:

Divulgazione, Raccontare i robot, Scienza&Società