Robotica, danza e teatro si intrecciano  per dar vita ad uno spettacolo
dove ogni bambino dell’ isola che non c’e’ dovra’ superare avversita’ evolutive, imparare ad ascoltare, cooperare e rispettare l’altro per riuscire a raggiungere l’ isola che c’e’ e conquistare  il proprio posto da protagonista nel mondo….  solo di fantasia o anche reale?

DOVE: Genova Pra, Teatro della Chiesa San Rocco, piazza Sciesa

QUANDO: 22 maggio 2019, ore 17:30

CHE COSA: i ragazzi ospiti del Il Cucciolo presentano il loro lavoro teatrale

Ingresso libero

ROBO-T-EATRO
Robotica, danza e teatro a favore dell’inclusione

Genova, 04/05/2019 – L’Assocciazione “IL CUCCIOLO ONLUS” in collaborazione con la Scuola di Robotica presenta il lavoro svolto durante il laboratorio annuale con i ragazzi con difficoltà dello spettro autistico e deficit di attenzione ed iperattività.

Il laboratorio ha visto intrecciarsi danza, teatro e robotica con lo scopo di mettere in scena uno spettacolo dove ogni ragazzo dovrà superare di difficoltà e proprie paure: potrà farlo solo ascoltando, condividendo, cooperando e rispettando gli altri. Solo così ciascuno potrà conquistare il proprio ruolo da protagonista nel mondo reale.
In questo laboratorio, con l’uso delle tecnologie i ragazzi sono stati sollecitati a progettare e programmare il loro operato, esprimendo fantasia ed indole personale. Ciò è stato sicuramente difficile sia per la complessità delle attività stesse sia per lo sforzo cooperativo che è stato loro richiesto.
Ciascun partecipante al laboratorio, terapisti e ragazzi, si è dato un nome di fantasia: i ragazzi sono stati invitati a osservare le caratteristiche fisiche e personali degli altri, così da identificarsi meglio. Con questo progetto cerchiamo infatti di sviluppare nei nostri ragazzi competenze sociali come l’ascolto, il rispetto del turno, della scansione delle attività, tutte competenze che sono utili nel mondo.
I ragazzi hanno poi parlato delle loro paure: il buio, la solitudine, paura che i genitori non vogliano loro più bene e hanno anche citato paure più “infantili”, come i mostri. Noi ci auguriamo che grazie a questi percorsi di gruppo i ragazzi possano acquistare maggiore padronanza di sé e più pronte capacità necessarie per fare fronte alle difficoltà.
Per ogni paura, abbiamo creato insieme con la nostra danza-movimento terapista  un’azione, un ballo, una canzone, una drammatizzazione che potesse superare l’ostacolo. Anche in queste situazioni si è sempre lavorato molto sulla necessità della cooperazione e dell’aiuto reciproco.
La robotica educativa si inserisce nella attività più tradizionali in modo ottimo e spesso i ragazzi si sono mostrati contenti di alternare le attività di robotica con momenti di danza e teatro.
Sicuramente questo percorso ha rappresentato una bella sfida per il nostro Team, sia per l’eterogeneità del gruppo di ragazzi sia per l’inserimento della robotica all’interno di una visione sanitaria più tradizionale. Il messaggio che questo progetto vuole promuovere in tutti, ragazzi e genitori, è quello di “lanciarsi” nella vita da protagonisti, ciascuno con il proprio bagaglio di attenzione all’altro e capacità di cooperare in vista di un progetto comune.
Il progetto di durata annuale si concluderà con un vero e proprio spettacolo teatrale messo in scena proprio dai ragazzi del laboratorio il giorno 22 Maggio 2019. Ovviamente siete tutti invitati!
L’evento è patrocinato dal Municipio VII Ponente – Comune di Genova.

Il Centro “Il Cucciolo”, di Genova Voltri, si occupa di prevenzione e riabilitazione dell’Età Evolutiva con particolare attenzione alle difficoltà emotive, neuropsicologiche e comportamentali dello sviluppo. Porta avanti consulenza, supporto e percorsi formativi rivolti alle famiglie dei bambini seguiti condividendo il progetto riabilitativo con insegnanti, pediatri, strutture socio-educative e sportive e con le famiglie stesse.
http://www.centroilcucciolo.com
 

Robot Teatro de Il Cucciolo: l’Isola che c’e’ (1.42 MB)

tags:

Autismo, Design, Raccontare i robot, Roboetica, Robot@scuola, Robotica creativ