Conclusa la sesta edizione, dedicata all’ambiente.

GAS-KO, un casco attrezzato con sensori e led per avvisare il lavoratore che si stanno producendo e diffondendo sostanze tossiche pericolose. DAFNE BOAT, un mezzo che avrà la funzione di ripulire la superficie di laghi, stagni e raccogliere i rifiuti plastici.

ARACHNE, un robot pensato per supportare il lavoro degli agricoltori, ottimizzando la piantagione e rendendola sito-specifica. Sono questi i progetti vincitori delle Olimpiadi di Robotica, organizzate dal Ministero dell’Istruzione in collaborazione con Scuola di Robotica.

Tema principale dell’edizione 2020/21, la sesta, è stato l’ambiente, a partire dallo slogan “Acqua Terra Cielo – Robot “Save the Planet!”. Le fasi finali a livello nazionale si sono tenute il 9-10-11 giugno 2021, in diretta streaming.

I team di scuole provenienti da tutta Italia hanno progettato robot operanti in ambienti acquatici, terrestri o aerei. Gli obiettivi della competizione erano l’ideazione, la progettazione e la costruzione di prototipi di robot in grado di svolgere funzioni utili al miglioramento delle condizioni ambientali del nostro pianeta e delle condizioni di vita dell’uomo su di esso, rilevando ad esempio dati in maniera sensibile e in luoghi irraggiungibili. Anche quest’anno la finale della competizione è stata trasformata in un Hackathon online per permettere la partecipazione da remoto ai team finalisti.

Le squadre hanno ricevuto nelle proprie scuole un kit didattico robotico e hanno partecipato a una formazione online dedicata a machine learning, big data e intelligenza artificiale, disegno 3d e programmazione.

Tutti i progetti presentati durante la Finale Nazionale sono open source, con la possibilità di essere replicati, modificati e riprodotti per fornire ispirazione ad altre studentesse e studenti.

Durante la fase finale della competizione, trasmesse in 4 canali streaming su Liguria Digitale, si sono tenuti eventi con la partecipazione di numerosi ospiti, con interventi legati all’utilizzo della robotica in campo ambientale e non solo.

Team vincitori delle tre categorie:

Categoria Aria: 1° classificato: Volteam (Progetto GasKo) – Istituto Tecnico Tecnologico ed Economico “A. Volta” di Borgonovo Val Tidone (PC).

2° classificato: CHeAr(IA) – Liceo Scientifico “L. Cremona” di Milano.

3° classificato: Galilei Robotics – I.S.S. “G. Galilei” di Mirandola (MO).

Categoria Acqua:

1° classificato: DAFNE – I.I.S. “Marconi Pieralisi” di Jesi (AN).

2° classificato: BLASTOISE – I.I.S. “Luigi di Savoia” di Chieti.

3° classificato: iBot – I.S.S. “Calasanzio” di Genova.

Categoria Terra:

1° classificato: ARACHNE – I.S.S. “A. Scacchi” di Bari.

2° classificato: SOROBOT – I.I.S. “Sobrero” di Casale Monferrato (AL).

3° classificato: DigiLAB Volta – I.I.S. “A. Volta” di Frosinone. Roma, 13 giugno 2021

Motivazione del pemio i-Automation assegnato da Omron al team Galibot del Liceo Scientifico Galilei di Pescara: “Al progetto che più si è distinto per l’integrazione tra diverse tecnologie e per le finalità di innovazione guidata da bisogni reali, senza trascurare la fattibilità concreta.”

Trovate le registrazioni delle gare Aria, Terra e Acqua e la diretta con gli Ospiti sul sito: https://www.olimpiadirobotica.it/

Articoli correlati

news
Fiorella Operto

In breve

Troverete in questa sezione alcune notizie in breve dal mondo della robotica, dell’Intelligenza Artificiale, su convegni, progetti nazionali ed europei, e sulle ricerche. La robotica

Leggi Tutto »

OPS...
CI MANCANO ALCUNI TUOI DATI

Completa il tuo profilo prima di continuare